Benvenuti nella città invisibile, ma non silente!

La città invisibile è una contraddizione in termini. Se una città esiste, con le sue case, le strade, i lampioni, gli abitanti, come può essere invisibile?! La città invisibile però c’è: è dentro ognuno di noi. Le fondamenta delle sue case sono quello che abbiamo costruito fino ad oggi, le nostre esperienze passate, gli avvenimenti della nostra vita. I mattoni delle case sono i nostri sogni, le aspettative, le speranze, tutto ciò che vorremmo fosse, domani, presto o tardi che sia. Le vie della città invisibile sono i nostri pensieri, che si ramificano innervandosi e collegano case, ponti, quartieri, costituendo una fitta rete di scambi e connessioni. La città invisibile è lo spazio vivo in cui ognuno si sente quello che è, ed è libero di esprimersi, di sognare, di dire “no”, persino di creare mondi diversi, realtà parallele: con la speranza che quel tesoro invisibile custodito dentro ognuno di noi possa rappresentare la fiaccola del cambiamento e si riesca a passarne, tutti insieme, il testimone. La via per riuscirci, a mio parere, è quella indicata da Italo Calvino: “cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio".

La Città Invisibile si è trasferita su l'Espresso. Clicca sull'immagine per raggiungere il blog.

La Città Invisibile si è trasferita su l'Espresso. Clicca sull'immagine per raggiungere il blog.
Link per iscriversi ai feed: http://feeds.feedburner.com/repubblica/KUea

venerdì 20 agosto 2010

Ladro in villa Berlusconi: il processo domani in diretta tv?

(ANSA) - GENOVA, 19 AGO - Violato il castello di Paraggi affittato dai Berlusconi: un ladro ha scavalcato il muro di cinta, ma e' stato visto e quindi arrestato. L'uomo, un milanese di 39 anni, forse non sapeva che il castelletto e' nella disponibilita' del premier. Nella villa dormivano Piersilvio Berlusconi e Silvia Toffanin che non si sarebbero accorti di nulla. Il Presidente del Consiglio non c'era. Il ladro, dopo aver girovagato in giardino ha aperto la porta di una dependance quando e' stato visto.


Qualche pensiero sparso sull'accaduto.

1) Con tutti i furti in villa che ci sono e non beccano mai nessuno, il ladro nella villa di Berlusconi viene preso immediatamente.

Guai a chi dice da oggi che in Italia c'è un problema sicurezza: basta girovagare in proprietà privata che ti arrestano al solo sospetto di furto!

2) Interessante la notizia data da TgCom:


Dopo l'arresto, [il ladro] è stato trasferito nel carcere di Chiavari. Confermata la misura cautelare del carcere è in programma il processo con rito direttissimo.
 Che nessuno si azzardi a dire più che la giustizia in Italia è lenta e non funziona: comunisti! Sfascisti!

3) Berlusconi a quanto pare era assente (c'erano Pier Silvio e la Toffanin).
Ma per la miseria: sapete quanto ci tiene il nostro premier ad essere presente in questi casi, no? Sai che titoli, se ci fosse stato.

Ladri avvisati: la prossima volta, avvertite prima please.

4) Quale sarà il tribunale deputato? Forum su canale 5? O l'imputato sarà giudicato dalla giuria di Amici?

Attendiamo trepidanti di sapere.

Un'ultima cosa: ma per essere 'ladri', non bisogna aver rubato qualcosa?

Stai a vedere che l'unico processo già risolto in Italia è quello alle intenzioni.

Contro Silvio Berlusconi, naturalmente.


Share/Bookmark

Se ti è piaciuto l'articolo, puoi iscriverti ai post per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Luk75 ha detto...

e poi cosa avrebbe dovuto rubare, l'archivio di statuette del Duomo!

Carlo T. ha detto...

Circa il punto 3, se il premier fosse stato presente, di sicuro prima l'avrebbe catturato, con un balzo degno della più rapida delle gazzelle (animali, non auto della polizia), poi l'avrebbe confessato e lasciato andare.
Bel blog.
Carlo T.

Luigi Bruschi ha detto...

Luk, questo è uno scoop! Non sapevo che di archivio di statuette ne avesse uno per villa!

Luigi Bruschi ha detto...

Ciao Carlo! Grazie per il commento e per il complimento!
Sono certo che, se il premier fosse stato presente, sarebbe potuta andare come tu supponi.

E poi, camminando sulle acque del laghetto privato... sarebbe tornato ad allietare un paio di donzelle trepidanti nell'attesa!:oD

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...