Benvenuti nella città invisibile, ma non silente!

La città invisibile è una contraddizione in termini. Se una città esiste, con le sue case, le strade, i lampioni, gli abitanti, come può essere invisibile?! La città invisibile però c’è: è dentro ognuno di noi. Le fondamenta delle sue case sono quello che abbiamo costruito fino ad oggi, le nostre esperienze passate, gli avvenimenti della nostra vita. I mattoni delle case sono i nostri sogni, le aspettative, le speranze, tutto ciò che vorremmo fosse, domani, presto o tardi che sia. Le vie della città invisibile sono i nostri pensieri, che si ramificano innervandosi e collegano case, ponti, quartieri, costituendo una fitta rete di scambi e connessioni. La città invisibile è lo spazio vivo in cui ognuno si sente quello che è, ed è libero di esprimersi, di sognare, di dire “no”, persino di creare mondi diversi, realtà parallele: con la speranza che quel tesoro invisibile custodito dentro ognuno di noi possa rappresentare la fiaccola del cambiamento e si riesca a passarne, tutti insieme, il testimone. La via per riuscirci, a mio parere, è quella indicata da Italo Calvino: “cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio".

La Città Invisibile si è trasferita su l'Espresso. Clicca sull'immagine per raggiungere il blog.

La Città Invisibile si è trasferita su l'Espresso. Clicca sull'immagine per raggiungere il blog.
Link per iscriversi ai feed: http://feeds.feedburner.com/repubblica/KUea

lunedì 18 ottobre 2010

Berlusconi e il nuovo Pdl: nome e spot sono già pronti?!

Berlusconi al trucco: e prima delle elezioni toccherà anche al Pdl.

Lo confesso, comincio ad essere talmente ossessionato dal lifting che Berlusconi intende fare al Pdl in vista delle nuove elezioni (nuovo nome, nuovo jingle, nuova organizzazione, nuovi volti: cosa ci attende?!), che oramai vedo nero, pardon - lapsus freudiano - vedo azzurro dappertutto.

In che senso?

Vi ricordate lo spot del PD sul rimboccarsi le maniche?!

Era questo qui:



Ebbene, ditemi se, come rilancio del Berlusca, non vedreste bene lo spot seguente come risposta del nuovo Pdl al PD:


video


Il nome del nuovo partito? Impresa semplice, appunto.

Lo slogan di Silvio?!

"Altro che rimboccarsi le maniche: noi le maniche le stracciamo!
Come braccio destro, al tuo fianco, scegli Silvio...
Migliorare l'Italia: un'impresa semplice".

N.B. Nota per i berluscones: nel caso, occhio a cambiare il colore della manica da rosso ad azzurro. Che dopo l'amicizia con Putin e i buoni rapporti con la Cina, il nuovo Pdl rischia di sembrare fin troppo rosso...

Se hai trovato interessante l'articolo, vota Ok! Grazie! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Share/Bookmark

Se ti è piaciuto l'articolo, puoi iscriverti ai post per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...